Termoarredo: lo scalda asciugamani che arreda

Home/news/Termoarredo: lo scalda asciugamani che arreda

Termoarredo: lo scalda asciugamani che arreda

Termoarredo: lo scalda asciugamani che arreda

A svelare le due caratteristiche principali di questo componente utilissimo in bagno è la parola stessa: Termo perché è a tutti gli effetti un calorifero che riscalda la stanza come un comune radiatore, Arredo perché unisce alla sua funzione pratica anche quella di un elemento di design che certo non passa inosservato nel bagno di lusso. Proprio grazie a questa sua duplice funzione il termoarredo è uno dei complementi più amati e ricercati per la stanza da bagno. Tra i tanti vantaggi che offre quello di svolgere la funzione di scalda asciugamani è particolarmente apprezzato: trovare ad attendere accappatoi e asciugamani caldi in cui avvolgersi quando si esce dalla doccia nella stagione più fredda è sicuramente un elemento di benessere che non potrà lasciare indifferenti, così come riuscire ad asciugarli in breve tempo dopo la doccia permetterà di prevenire i problemi di umidità in bagno. Se a questo aggiungiamo il fatto che, grazie alla sua collocazione a parete, occupa pochissimo posto e può rappresentare la soluzione salvaspazio ideale anche nel bagno piccolo, comprendiamo subito i motivi che hanno portato ad una ampia diffusione dello scalda asciugamani.

Dal punto di vista tecnico lo scaldasalviette (conosciuto anche come termoarredo o scalda asciugamani) è formato da una struttura con due collettori tubolari laterali, uniti tra loro da un numero variabile di tubicini che invece sono posizionati orizzontalmente (come una scala a pioli). La distanza a cui sono collocati i tubicini uno dall'altro può variare ma permette sempre di inserire almeno un asciugamano.

Come scegliere il termoarredo

Quando ci troviamo davanti all'esigenza di scegliere un termoarredo per il proprio bagno vi sono alcuni elementi da tenere in considerazione, in modo tale da assicurarsi sempre l'elemento che meglio si adatta all'ambiente in cui verrà installato. Il primo riguarda senza dubbio le dimensioni della stanza: se in un bagno piccolo la soluzione ideale è spesso rappresentata da un elemento di dimensioni contenute, nella stanza ampia sarà invece necessario scegliere un dispositivo sufficientemente grande e potente, per non rischiare di trovarsi in ambienti poco scaldati.

Oltre alle dimensioni della stanza sarà opportuno valutare bene l'estensione della superficie in cui verrà collocato: a questo proposito vorremmo soffermarci sulla tendenza a collocarlo su porzioni più ampie di parete, una soluzione spesso sfruttata dagli interior designer per la realizzazione di arredi bagno di lusso.

Fin qui abbiamo visto quali sono le valutazioni logistiche e funzionali da tenere sempre in considerazione nella scelta del miglior termoarredo, ma lo scalda asciugamani è anche un elemento di design e la scelta dovrà quindi passare anche attraverso una valutazione delle sue caratteristiche estetiche. In questo senso la scelta è davvero molto ampia e in grado di soddisfare qualsiasi preferenza e stile di arredo. Lo scaldasalviette può infatti integrarsi alla perfezione sia nel bagno moderno che in quello classico e la scelta dovrà riuscire a individuare quello che meglio si integra armonicamente con tutti gli altri componenti di arredo. La differenza tra un termoarredo per bagno moderno ed uno scaldasalviette per la stanza classica la fanno i materiali e le lavorazioni (satinatura, verniciatura, cromatura). Per il bagno classico è possibile trovare dispositivi in stile vagamente vintage, con elementi che riprendano, ad esempio, la rubinetteria, mentre per la stanza da bagno industrial, moderna o minimal la scelta è veramente molto ampia poiché la maggior parte degli scalda asciugamani in commercio riesce a rispondere perfettamente a esigenze di design contemporaneo.

Per quanto riguarda il colore generalmente il termoarredo viene proposto nella nuance bianca, che è quella che meglio si abbina ai sanitari in ceramica. In generale è sconsigliato installare il termoarredo su una parete bianca, perché questo annullerebbe completamente il fascino esclusivo dello scaldasalviette. Sarebbe opportuno preferire una parete piastrellata oppure tinteggiata con nuance tenui che mettano comunque in risalto l'elemento di design nella stanza da bagno.